Marguerite

2015, di X.Giannoli, con C.Frot

Résultat de recherche d'images pour "marguerite film images"
Marguerite, ricca signora francese, sposata a un cacciatore di dote che la trascura, organizza recital personali a raffica completamente inconscia di stonare violentemente, al limite dell'incredibile. Un giorno si incapriccia di mettere in scena un vero concerto a Parigi, e con l'aiuto di un giovane critico suo amico e del suo fedelissimo maggiordomo, per prepararsi all'evento prende per maestro un divo in declino, con tutta la sua piccola corte dei miracoli.


Film molto atipico, credo che in Italia sia rimasto nelle sale d'art et essai solo qualche giorno, oscurato di fatto dal film (successivo!) di Frears, anch'esso ispirato alla vera storia di una certa signora Florence Foster Jenkins. 
Atipica la trama, sorta di biografia di un'ingenua tra le ingenue (e sarà poi vero?), una persona cosi' presa dal suo mondo fatato da vivere tutta una vita di vero candore. Molto pericolose, queste figure, che mettono in luce si' valentemente le meschinità e le doppiezze di chi le circonda.
Atipici i personaggi, tra marito fedifrago totalmente privo di coraggio, giovani anarchici disgraziati ma di buon cuore, cantante d'opera con data di scadenza ravvicinata e soprattutto maggiordomo nero buddhista specializzato in danze tribali e fotografia di scena. Quest'ultimo è il personaggio meno comprensibile (e forse più interessante, fatta salva naturalmente Marguerite), con una dose di crudeltà inaspettata e apparentemente immotivata.
Atipica la messa in scena, una sorta di penta atto teatrale in cui si susseguono scene filmate come quadri, in una penombra innaturale.
Atipico il finale, con una sorta di riflessione sul destino (la macchina il cui motore cede sempre accanto allo stesso albero).
Attori bravissimi, regista molto curioso. Sarei tentata di recuperare qualcos'altro di suo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il libro della Giungla

Wit - La forza della mente

Basilico'